Legale portare i soldi in Svizzera?

Le maggiori perplessità circa la tenuta del sistema finanziario e bancario italiano sono indubbiamente riconducibili alle vicende ultime riferibili a Banca Popolare di Vicenza,  Veneto Banca, Monte dei Paschi di Siena ma soprattutto al c.d. bail-in, entrato in vigore il 01 gennaio 2016. Il bail in ( letteralmente “ salvataggio dall’ interno” è uno strumento introdotto

Export Made in Italy: business in crescita

Il trend del commercio internazionale risulta in calo, l’export del made in Italy ha registrato un +43% negli ultimi sei anni. La situazione potrebbe migliorare nei prossimi cinque anni tenendo conto dei nuovi mercati emergenti. Tra i Paesi della Unione Europea, l’Italia esporta principalmente in Germania, Francia e Regno Unito. Nei mercati al di fuori

Programma di Sviluppo Rurale

Il  Programma di Sviluppo Rurale costituisce l’insieme delle regolamentazioni per l’erogazione di fondi  strutturali e di investimento europei tesi a realizzare gli obiettivi della strategia Europa 2020: promuovere una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva del settore agricolo. Con il regolamento n. 1305/2013 l’Unione Europea ha individuato priorità e focus dello sviluppo rurale e ha chiesto

Investire in Vietnam

Il Vietnam è un paese del sud-est asiatico, confinante con la Cina e che dalla Cina ha ereditato una crescita economica prossima al 10%. Il Paese nell’ultimo triennio (2013-2015), è cresciuto ad un ritmo superiore al 6% annuo, e, si prevede, crescerà  dal 6,5 al 7% anche nel biennio 2016-2017. In Vietnam  è in atto

IN CINA L’IPHONE È SMARTPHONE DI APPLE, MA ANCHE PORTAFOGLI E BORSE

In Cina il nome iPhone apparirà su portafogli, borse e articoli di pelletteria. Il motivo ? Apple ha perso una battaglia legale sull’esclusiva della denominazione iPhone. La sentenza è arrivata dalla Corte municipale di Pechino, giunta dopo una causa intentata anni fa da Cupertino contro la società cinese Xintong Tiandi Technology, che commercializza pelletteria. Intanto

Accertamento delle Plusvalenze – Più difficile la prova per il Fisco

Con l’art. 5 comma 3 del D.lgs. n.147/15, il legislatore ha precluso la possibilità agli uffici dell’Amministrazione finanziaria,di accertare la plusvalenza rilevante ai fini delle imposte dirette soltanto sulla base del valore accertato o definito ai fini dell’imposta di registro. Evidentemente si assume come necessaria la prova di ulteriori elementi affinché il valore determinato per